Home » Eldorado e il suo celebre Calippo: una dolce rivoluzione nella pubblicità

Eldorado e il suo celebre Calippo: una dolce rivoluzione nella pubblicità

Cosa c’è di più iconico e rinfrescante di un Calippo durante una calda giornata estiva? Se la risposta ti è venuta spontanea, allora sicuramente hai conosciuto l’incredibile potere della pubblicità. Oggi vi porterò in un viaggio attraverso il tempo, rievocando la storia dell’azienda Eldorado e del suo celebre gelato Calippo, esaminando come sia cambiata la pubblicità negli ultimi 40 anni. Pronti? Partiamo!

L’azienda Eldorado nasce nel lontano 1957 con una missione semplice ma ambiziosa: deliziare i palati di grandi e piccini con il loro gelato. Ma qual è il segreto dietro il loro successo? Come è possibile che un nome come Calippo sia ancora così rilevante dopo tutti questi anni?

Siamo nel 1983 quando Calippo fa la sua apparizione per la prima volta. Un gelato confezionato in un tubo di plastica, che, per essere gustato, deve essere spinto verso l’alto. Un’idea innovativa, che ha dato il via a una vera e propria rivoluzione nel mondo del gelato. E sì, è proprio qui che la magia della pubblicità entra in gioco.

Nel corso degli anni ’80, la pubblicità è dominata da spot televisivi. L’idea di Eldorado? Creare uno spot con un jingle orecchiabile, che presenta il Calippo come un’esperienza unica e divertente. “Il gelato che si spinge”, ricordate? Un esempio perfetto di come la pubblicità riesce a entrare nelle case e nelle vite delle persone.

Ma come cambia la pubblicità con l’arrivo del nuovo millennio?

Negli anni ’90 e 2000, con l’avvento di Internet, la pubblicità diventa sempre più digitale. Eldorado ha saputo cogliere queste opportunità, sfruttando la rete per diffondere il brand Calippo. E-mail marketing, banner pubblicitari, social media: il mondo della pubblicità si espande e diventa più accessibile.

Ed è proprio nel 2006, con l’arrivo dei social media, che Eldorado fa un altro passo avanti. Calippo diventa un brand “sociale”, con una forte presenza su Facebook, Instagram e Twitter. Ma cosa significa esattamente essere un brand “sociale”?

Essere un brand “sociale” significa saper coinvolgere il proprio pubblico, creare una community di fan e sfruttare la forza della condivisione. Calippo riesce a farlo alla perfezione. Ricordate la campagna #CalippoSummer del 2015? Un esempio perfetto di come un brand può utilizzare i social media per creare engagement e aumentare la propria visibilità.

E qui arriviamo al giorno d’oggi. Come si è evoluta la pubblicità nel 2023?

Nell’era dell’Intelligenza Artificiale e dell’Internet delle Cose, la pubblicità diventa sempre più personalizzata. Eldorado, sempre attenta alle novità, sfrutta queste tecnologie per offrire al proprio pubblico un’esperienza unica. Immaginate di passeggiare per strada e ricevere una notifica sul vostro smartphone che vi informa di un punto vendita Calippo nelle vicinanze. Non è fantastico?

E come può un brand come Calippo rimanere fedele alla sua identità pur evolvendosi nel tempo? La risposta sta nel mantenere viva la sua promessa: offrire un’esperienza unica e rinfrescante. Ed è proprio questo il punto di forza della pubblicità di Eldorado: la capacità di combinare innovazione e tradizione.

Siete curiosi di scoprire cosa ci riserva il futuro della pubblicità? Chissà, forse un giorno potremmo gustare un Calippo mentre navighiamo nel metaverso. Che ne dite, vi piacerebbe?

In conclusione, la storia di Eldorado e del suo celebre Calippo è un esempio perfetto di come la pubblicità possa evolvere e adattarsi ai cambiamenti dei tempi, mantenendo sempre vivi i valori e la missione del brand. E voi, avete mai pensato al ruolo della pubblicità nella vostra vita quotidiana?

Ricorda, la pubblicità non è solo un mezzo per vendere un prodotto, ma anche uno strumento per raccontare una storia, coinvolgere il pubblico e creare emozioni. E quando si tratta di emozioni, non c’è nulla di più dolce e rinfrescante di un Calippo. Non è vero?

E voi, cosa aspettate? Correte a gustare un Calippo e lasciatevi trasportare dal sapore della tradizione e dell’innovazione.

Branding in difficoltà: come sfuggire ai labirinti di un’identità sbagliata e bruciare la concorrenza con luce propria

Da fiappo a ganzo: la trasformazione della Marca attraverso la Brand Culture

Two gust is megl che uan: il potere della doppia esposizione nel branding

Costruire un marchio di successo per le PMI: superare i bias cognitivi per creare un’identità unica e distintiva